Lo svizzero R.C. Schümperli

R. C. Schümperli nacque nel 1940 vicino a Zurigo e morì nel 2013, in Svizzera. Quando era molto giovane ebbe diversi incidenti, uno dei quali con frattura dell'Atlante, che degenerarono in terribili problemi per il suo stato di benessere e che durarono più di 40 anni. Cercando una soluzione alle sue sofferenze, Schümperli non trovando pace, si recò fino in India e in altre parti del mondo per cercare una soluzione definitiva alle sue sofferenze. Si confrontò con persone che trattavano già l'Atlante manualmente, prese in considerazione anche già altre tecniche note,  ma vedeva che risultati non erano duraturi nel corpo. Intuì così dove poteva risiedere la causa principale di tutte le sue problematiche e  studiò con dei Medici delle possibili soluzioni per ottenere un metodo più incisivo ed efficace che potesse riattivare le forze di autoregolazione. 

I Metodi esistenti in quel momento davano risultati irregolari e per nulla definitivi, non consentivano non consentivano una liberazione permanente delle tensioni e rigidità muscolari per consentire un riequilibrio  dell'atlante nella sua corretta posizione.

Dopo molti anni di ricerca Schümperli nel 1993 scoprì che come esseri  umani fin dalla nascita siamo affetti da una scorretta posizione strutturale dell'Atlante e che questo può causare o favorire numerosi problemi per il benessere generale della persona.

Nel 1996 R. C. Schümperli aveva già sviluppato un nuovo rivoluzionario ed unico metodo che permette di riequilibrare l'Atlante, tutto tramite un'unica sessione di trattamento specifico sulla muscolatura con uno strumento che effettua un vibro massaggio.