Stabilometria prima e dopo AtlasPROfilax®

Stabilometria prima e dopo AtlasPROfilax®

Uno dei cambiamenti più immediati e interessanti dopo l’applicazione del Metodo AtlasPROfilax® è il recupero o il miglioramento di un asse cefalo-podalico ortogonale, con normalizzazione delle curve della colonna vertebrale in caso di iperestensioni o rettificazioni della stessa. Ciò comporta un miglioramento in casi di testa flessa in avanti, spalle ricurve, ipercifosi e iperlordosi (cervicale e/o lombare) e oscillazione o rotazione pelvica. Tale cambiamento posturale, che si mantiene inalterato nel tempo in una percentuale altissima di pazienti, può essere accertato con misurazioni stabilometriche.

Riportiamo qui un caso di un paziente di 28 anni con problemi cronici di cervicalgia, dorsalgia e lombalgia. Riferisce postura cifotica e dolori alle articolazioni di anca, ginocchia e caviglie e mal di testa costanti e vertigini.


  • Prima di AtlasPROfilax®
  • 30 giorni dopo AtlasPROfilax®
  • 1 anno dopo AtlasPROfilax®

Un dato significativo della correzione dell’Atlante con AtlasPROfilax® in relazione al cambiamento posturale è che il grado di recidive posturali è minimo (meno di un 8% dei casi), cosa che garantisce sia una statica che una biomeccanica molto più naturali che migliorano la qualità della vita e riducono il rischio di lesioni muscolari o logorii articolari per sovraccarichi asimmetrici.

 


  • Heike Göring

Nel periodo compreso tra il maggio del 2004 e l’ottobre del 2009, Heike Göring realizzò 5.000 applicazioni di AtlasPROfilax®. A tutti i pazienti venne distribuito un questionario, che doveva essere compilato tre mesi dopo l’applicazione e rispedito per posta.

Furono ricevuti 819 questionari (782 adulti e 37 bambini). Questa frazione è rappresentativa per il computo finale (n/N=0,164).

Nello studio si fece una differenza tra i miglioramenti vicino all'atlante e lontani.

El Dr. Bernhard Simon, medico internista tedesco, elaboró un tracciato statisico indipendete sull'efficacia del Metodo AtlasPROfilax® secondo le testimonianze dei propri pazienti.

Per saperne di più