Disfunzioni di mandibola e bruxismo

Disfunzioni della mandibola e articolazione: L’atlante regge buona parte del centro di gravità della testa e della colonna  ed è sia parzialmente responsabile della postura. Una posizione meccanicamente scorretta dell’atlante obbliga il corpo a falsare la postura e frequentemente la testa adotta una posizione in avanti (anteriorizzata).
La muscolatura del collo, le catene muscolari e i gruppi muscolari, si vedono obbligati a cambiare tono:
Ci saranno gruppi muscolari più lassi e altri troppo tesi e contratti. Questo fenomeno può avere un effetto negativo per la posizione della mandibola e la sua articolazione, provocando dolore, rumore articolare e problemi per aprire la bocca, masticare, sbadiglare e altri.

Bruxismo: lo “ stringere i denti” specialmente nella notte, è un fenomeno comune conosciuto come Bruxismo. In molti casi il Bruxismo ha una componente o una causa psicologica. Però in altri, la causa è meccanica o strutturale. L’alterazione dell’Atlante cambia l’equilibrio naturale delle strutture muscolari e meccaniche provocando un circolo vizioso di tensione articolare e muscolare (specialmente nel muscolo Massetere) che sfocia nel bruxismo strutturale.

Efficacia, Miglioramenti e Limitazioni:

AtlasPROfilax®si è dimostrato efficace nell’alleviare o migliorare il Bruxismo strutturale nelle persone. Il dolore solitamente si allevia in una percentuale molto  alta, allo stesso modo altri sintomi come il rumore articolare, l’apertura della bocca o il disadattamento della linea media dentale. Senza impedimento l’efficacia di AtlasPROfilax®  nei casi in cui l’origine è di origine psicologica è bassa o molto bassa.

Studio Scientifico: Veda studio scientífico sui problemi di mandibola e l’efficacia clínica di AtlasPROfilax®.

Dottore Bruno Campochiaro: Dolori al collo e bruxismo da molto tempo, scomparsi.

Bruno è un Dentista e Operatore cranio-sacrale, riferisce di avere da molto tempo bruxismo, tensioni mandibolare diffusa e difficoltà nei movimenti del collo a causa delle tensioni e dolori muscolari. Porta costantemente un bite per i denti che mette soprattutto alla notte. Tali problematiche che porta avanti da molto tempo, nell'ultimo periodo si sono intensificate e lo stanno mettendo a dura prova. Effettua il trattamento a Novembre del 2011 e dopo circa un anno e mezzo porta suo figlio ad effettuare il trattamento e rilascia una sua breve testimonianza dei benefici ottenuti.

Bibliografia relazionata:

(1). Ricard, François: "Tratado de osteopatía craneal. Análisis y tratamiento ortodóntico" (Ed. Médica Panamericana. Buenos Aires/Madrid 2005).


(2) "The Head-neck Sensory Motor System" editado por  A. Berthoz, Werner Graf, Pierre Paul Vidal (Oxford University Press,1992)

(3) Phillip Page, Clare C. Frank, Robert Lardner"Assessment and Treatment of Muscle Imbalance: The Janda Approach"

(4)  Phillip Page, Clare C. Frank, Robert Lardne "Trigger Points and Muscle Chains in Osteopathy" (Human Kinetics, 2010)

(5) Margareta Nordin, Victor Hirsch Frankel, editores. "Basic Biomechanics of the Musculoskeletal System" (Baltimore, EEUU, 2010)

(6) Philipp Richter, Eric Hebgen "Triggerpunkte und Muskelfunktionsketten: in der Osteopathie und Manuellen Therapie" (MVS Medizinverlage Stuttgart GmbH Stuttgart, 2007)

(7) Chaitow, Leon "Neuromuskuläre Techniken in der Manuelle Medizin und Osteopathie" (Urban Fischer)

(8) Rocabado M., Iglarsh Annette "The Musculoskeletal Approach to Maxillofacial Pain" (Lippincott Williams & Wilkins, 1991).

(9) Kraus L., Steven "TMJ disorders: management of the craniomandibular complex (Churchill Livingstone, 1988)

(10) Liem, Torsten, editor "Morphodynamik in der Osteopathie" (Thieme)

(11) Heine, Harmut "Lehrbuch der biologischen Medizin: Grundregulation und Extrazelluläre Matrix".(Hippokrates)

(12) Ridder, Paul. Craniomandibuläre Dysfunktion: Interdisziplinäre Diagnose- und Behandlungsstrategien. Urban & Fischer. 2011.