Fatica

Il coinvolgimento del midollo spinale da sollecitazioni meccaniche che la mal rotazione dell’atlante  produce in alcuni casi (attraverso il tessuto connettivo) ha come conseguenza un’affezione  nel centro del cervello che controlla la fatica: la formazione reticolare. Questa struttura si considera come una continuazione degli interneuroni spinali. Se la formazione reticolare viene coinvolta, porterà probabilmente un’alterazione nella produzione di certi neurotrasmettitori come la Serotonina, l’Acitelcolina, la Dopamina o la Noradrenalina.

Con la correzione della mal posizione dell’Atlante si sopprime lo stress meccanico costante sul midollo spinale  e su certe vie nervose che regolano la formazione reticolare, aiutando il ristabilimento delle funzioni vitali e dello stato di coscienza.

Esso, può avere un effetto diretto nel dare sollievo oppure nel miglioramento di stati permanenti o di frequente fatica.

Efficacia, Miglioramenti e Limitazioni: AtlasPROfilax® si è dimostrato efficace nel miglioramento di stati di fatica associati a dolori e patologie della muscolatura-scheletrica. Senza impedimento esistono chiare limitazioni associate a deficit nutrizionali, stati di stress, patologie ghiandolari e molte altre cause per le quali il Trattamento può essere coaudiuvante tenedosi - senza impedimento - per trattare la causa primaria.

Mal di testa, dolore cervicali costanti da anni e mal di schiena e Fatica cronica.

Emanuela ritrova la tranquillità, l'energia fisica e mentale e il benessere generale dopo molti anni di dolori e tensioni muscolari che non le davano pace con mal di testa frequenti, dolori e tensioni cervicali e giramenti di testa e fatica cronica che la disturbavano frequentemente durante la sua giornata e a volte le impedivano perfino di svolgere le normali attività quotidiane! Soddisfatta dei risultati ottenuti fa effettuare il trattamento anche a tutta la sua famiglia..

Bibliografia relazionata:

1.- Berg, Peter A. Chronisches Müdigkeits- und Fibromyalgiesyndrom: Eine Standortbestimmung. Springer. 2003.

2.- Gregg, Tammy; Williams, Stuart F. Chronic Fatigue Syndrome. The Misunderstood Disease. American Academy of Osteopathy; Indianapolis. vol. 4. Ed. 3. 2004.

3.- V.V.A.A. Can Recovery of Peripheral Muscle Function Predict Cognitive Task Performance in Chronic Fatigue Syndrome With and Without Fibromyalgia?. American Physical Therapy Association. 2013.

4.- Chronic fatigue syndrome: a patient’s perspective. Royal College of General Practitioners. British Journal of General Practice. Vol. 63, N. 617, pp. 648-648(1).2013.

5.- EH, Stark. Osteopathic multidisciplinary approach to chronic fatigue.  Osteopathic Annals v. 1, pt. 3., pp. 36-38; Osteopathy Annals; 1973.